Hai una gravidanza in programma?

Messaggi essenziali in previsione di una gravidanza

  • Non fumare e non permettere ad altri di fumare in tua presenza
  • Prendi acido folico iniziando almeno tre mesi prima dell’inizio della gravidanza
  • Controlla con anticipo se sei immune dalla rosolia e dalla varicella
  • Evita farmaci non necessari o controindicati in gravidanza
  • Limita drasticamente gli alcolici o (meglio) smetti del tutto di berne

Se hai problemi di salute
(diabete, epilessia, malattie di cuore, pressione alta, ipotiroidismo, eccetera)
o sei in cura con farmaci, senti in anticipo il medico!

Delusa? Ti aspettavi consigli inattesi?

La gravidanza è una condizione fisiologica, del tutto normale, perciò se la donna non ha problemi particolari di salute o rischi specifici di tipo genetico (sospettabili perché già manifestati nella famiglia o in precedenti gravidanze), è inutile farne un problema medico.


Consigli in previsione di una gravidanza

Molto spesso le donne che hanno intenzione di fare un figlio non pensano che sia necessario rivolgersi prima al medico. Premesso che concordo abbastanza con questo punto di vista nel caso di donne giovani senza particolari rischi (anche famigliari e genetici) e senza problemi di salute, ci sono tuttavia alcune cose che è bene sapere prima, per prepararsi nelle condizioni migliori.

  • Se non sei vaccinata contro la rosolia o la varicella (o non ne sei sicura), è necessario controllare mediante analisi del sangue. In caso di mancanza di anticorpi, è necessario vaccinarsi prima della gravidanza (dopo il vaccino devi aspettare tre mesi prima di rimanere incinta, con opportuna contraccezione sicura). Ricordarsi di avere avuto la rosolia non dà sufficienti garanzie, perchè non può essere sicuro (la rosolia si può confondere con diverse altre malattie simili).
  • Se tu o il tuo compagno avete tenuto (anche in passato e anche solo occasionalmente), comportamenti a rischio di malattie infettive (come AIDS o altre malattie a trasmissione sessuale), parlane apertamente con il medico: è bene fare controlli prima di una gravidanza.
  • Prendi regolarmente un supplemento di acido folico (è una vitamina) cominciando tre mesi prima di rimanere incinta e fino a tutto il primo trimestre di gravidanza (ovviamente non si può mai sapere con precisione quando si rimmarrà incinta, perciò bisogna cominciare in anticipo e continuare fino a tutto il primo trimestre). L’acido folico alla dose di 0,4 mg al giorno previene alcune gravi malformazioni (in particolare la spina bifida, una malformazione del midollo spinale che colpisce circa 1 neonato su 1500). L’acido folico è contenuto nelle verdure, ma difficilmente si arriva ad assumerne la dose necessaria, per cui è consigliabile il supplemento in compresse, che sono gratuite se prescritte dal medico per questo scopo.
  • Se non bevi latte e non consumi formaggi, può essere necessario anche un supplemento di calcio. Non serve nessun altro integratore.
  • Non prendere farmaci non strettamente necessari, e controlla – eventualmente – nel foglietto interno se si possono usare in gravidanza. Se sei in cura con qualche farmaco, senti il medico: diversi farmaci di uso comune vanno sospesi, o sostituiti, o richiedono delle precauzioni particolari.
  • Se fumi, smetti prima possibile, o al massimo appena sei incinta. Il fumo aumenta il rischio di aborto e di ritardi della crescita. Chiedi a chi ti è vicino di non fumare quando è con te. La gravidanza è una delle migliori occasioni per smettere di fumare, e questo vale anche per il futuro papà.
  • Se un medico ti prescrive di fare esami (raggi, TAC, scintigrafie) avverti se sei incinta o stai provando a rimanerci perchè ne tenga conto: gli esami che espongono a radiazioni vanno assolutamente evitati.
  • Se stai prendendo la pillola contraccettiva, basta interromperla alla fine della scatola (ci può essere un ritardo nella mestruazione successiva).
  • Il momento più fertile della donna è tra il 10° e il 14° giorno dopo la mestruazione (se i cicli sono di durata 28 giorni, altrimenti 13-18 giorni prima della data prevista della mestruazione). E’ normale che ci vogliano diversi mesi prima di rimanere incinta. Dal punto di vista medico, non sono indicati accertamenti se non sono passati almeno 6-12 mesi da quando si è iniziato a provare senza successo.
  • Smetti di bere alcolici, inclusi vino e birra, all’inizio della gravidanza (o meglio, non appena decidi di avere un figlio). Una piccola quantità (un bicchiere di vino o di birra) probabilmente non è dannosa, specialmente se occasionale, ma tutte le raccomandazioni mediche suggeriscono di smettere completamente di bere alcolici, perché una quantità “accettabile” e sicura non è stata ancora accertata.
  • Se in famiglia ci sono casi di malattie ereditarie, congenite o comunque diagnosticate in età infantile, parlane anticipatamente col medico: può essere necessario effettuare accertamenti.
  • Se pensi di poter essere incinta, un test sulle urine acquistato in farmacia e fatto dopo 5-7 giorni di ritardo della mestruazione è molto affidabile, tuttavia il medico avrà poi bisogno di una conferma “ufficiale” da parte del laboratorio per prescriverti gli esami all’inizio della gravidanza e di controllo.

Ultimo aggiornamento: 15/12/2017

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente; non utilizza cookie traccianti, pubblicitari o di terze parti. Una disposizione europea obbliga a comunicarlo, sotto pena di pesantissime sanzioni. Perciò sono costretto: continuando a navigare questo sito, o cliccando su "Accetta", permetti l'utilizzo di cookies. Se vuoi saperne di più, cerca "cookies" con Google (o il motore di ricerca che preferisci), ma il consiglio è di lasciar perdere: ci sono cose più interessanti.

Chiudi