www.massimotombesi.it

Questo sito web fornisce informazioni e servizi per gli assistiti del mio studio medico; spero che sia utile ai miei pazienti e agli occasionali visitatori.

Il sito, rinnovato nel 2017, può ora essere facilmente fruito anche da un telefono cellulare o da un tablet, da cui sono agevoli la consultazione e le richieste di appuntamenti o rinnovi di ricette.


PER L’EPIDEMIA DEL NUOVO CORONAVIRUS

Raccomando di venire in studio solo se è proprio necessario, per evitare rischi inutili. Non possiamo permetterci una sala di attesa con più di 8-10 persone. Se si dovesse verificare, saremo costretti a fa uscire le persone in più. In caso di febbre o sintomi simil-influenzali, non venire in studio: telefonare e parlare col medico.

E’ obbligatorio usare sempre la mascherina chirurgica in sala d’attesa e mantenere una distanza di almeno un metro tra le persone.

Lo studio è sempre aperto nei soliti orari, per le visite necessarie. Utilizzare l’invio per email di referti di analisi o altri esami, quando serve solo che io legga le risposte e non è necessaria una visita.

Le ricette telematiche che non richiedono la firma possono essere spedite per email o SMS sul telefono cellulare, facendone richiesta online e specificando nel messaggio che si richiede l’invio per email o per SMS.

N.B. NON SPEDISCO RICETTE ALLE FARMACIE,
MA SOLO AI PAZIENTI O AI LORO FAMIGLIARI.

Riceviamo ogni giorno decine di telefonate per informazioni,
motivi di salute, appuntamenti, e non riesco neppure a rispondere sempre:
non telefonare per la richiesta di ricette.

3/3/2021 – VACCINAZIONE CONTRO IL COVID-19

Riceviamo continuamente richieste di informazioni sulla vaccinazione per il Covid-19, ma la Asur non ha ritenuto necessario, utile o opportuno comunicare alcunché in proposito ai Medici di famiglia, se non altro per metterli in condizione di poter rispondere alle persone che, come è ovvio, si rivolgono prima di tutto a noi.
Sull’organizzazione delle vaccinazioni, ne sappiamo quindi solo quello che si legge sugli organi di stampa. Non posso dare informazioni certe finché non avrò comunicazioni ufficiali da parte della Asur, che sembra non voler coinvolgere in alcun modo i medici di famiglia. Da notare che, grazie a loro, nei mesi di ottobre e novembre sono state vaccinate contro l’influenza oltre mezzo milione di persone nelle Marche (un terzo dell’intera popolazione), e avrebbero potuto essere anche di più, se la distribuzione dei vaccini fosse stata più rapida e completa.

Raccomando comunque a tutti di vaccinarsi con i vaccini che saranno resi disponibili, eventualmente prenotando la vaccinazione nei modi riportati dalla stampa. Il vaccino non ha controindicazioni (tutti possono vaccinarsi) salvo l’allergia grave a qualcuno dei suoi componenti, e gli effetti avversi – se e quando si verificano – sono gli stessi del comune vaccino antiinfluenzale, mentre i casi di contagio da Covid nei vaccinati sono rarissimi e senza sintomi, a riprova dell’efficacia.


LINK RAPIDI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookie tecnici per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente; non utilizza cookie traccianti, pubblicitari o di terze parti. Una disposizione europea obbliga a comunicarlo, sotto pena di pesantissime sanzioni. Perciò sono costretto: continuando a navigare questo sito, o cliccando su "Accetta", permetti l'utilizzo di cookies. Se vuoi saperne di più, cerca "cookies" con Google (o il motore di ricerca che preferisci), ma il consiglio è di lasciar perdere: ci sono cose più interessanti.

Chiudi